fbpx

Il rumore è una sensazione uditiva prodotta da una rapida variazione della pressione atmosferica.

E’ un insieme di suoni che generalmente causano disturbi e talvolta anche danni alla salute. Esso esercita un’azione negativa sull’ambiente in cui l’uomo svolge normalmente la propria vita oppure dove esercita la propria attività professionale.

Per questo motivo esistono delle normative che regolano l’esposizione dell’individuo negli ambienti di vita (rumore da infrastrutture di trasporto come strade, ferrovie ed aeroporti oppure esercizi commerciali e locali pubblici) e negli ambienti professionali (industrie, cantieri, attività artigianali).

La nostra gamma di fonometri è specifica per gli ambienti di lavoro (D.Lgs. 81/2008 – UNI 9432/2008), per gli ambienti di vita (Legge Quadro 447/1995 – D.M. 16/3/1998), per edilizia (Classificazione acustica immobili – UNI 11367/2010)

Il D.Lgs. 81-2008 affronta il problema delle vibrazioni subite dall’operatore professionale e più in dettaglio definisce le vibrazioni trasmesse al corpo intero come “vibrazioni meccaniche che, se trasmesse al corpo intero, comportano rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori, in particolare lombalgie e traumi del rachide”. È noto infatti che diverse attività lavorative svolte a bordo di mezzi di trasporto o di movimentazione espongono il corpo a vibrazioni o impatti, che possono risultare nocivi per i soggetti esposti.

Per il sistema mano-braccio il decreto le definisce come “vibrazioni meccaniche che, se trasmesse al sistema mano-braccio, comportano un rischio per la salute e la sicurezza dei lavoratori, in particolare disturbi vascolari, osteoarticolari, neurologici e muscolari”. L’esposizione a vibrazioni al sistema mano-braccio è generalmente causata dal contatto delle mani con l’impugnatura di utensili manuali o di macchinari condotti a mano.

La strumentazione specifica permette la valutazione di entrambe i tipi di parametri utilizzando i relativi sistemi di sensori accelerometrici come da normativa vigente